Pagine

lunedì 4 novembre 2013

Sport in gravidanza: sì o no?

Nelle ultime settimane c'è stata una grande polemica intorno all'atleta Lea Ann Allison, che è stata immortalata in alcuni scatti durante i suoi allenamenti.
Cosa vi era in quelle foto che hanno tanto fatto discutere? Una donna, che solleva pesi, con un evidente pancione (terza gravidanza, per essere precisi).




Molti l'hanno attaccata definendola una cattiva madre, che invece di allenarsi dovrebbe star tranquilla a casa e preoccuparsi per il nascituro. In sua difesa si è schierata, pubblicamente con interviste e post sul suo blog, Heidi Powell, guru - insieme al più noto marito, Chris Powell - del fitness. 
Incinta anche lei - 4° gravidanza - ha postato, a sostegno della Allison, alcune foto scattate dal marito durante i suoi allenamenti quotidiani. 


Sono madri incoscenti? Bisogna passare il periodo della gravidanza a riposo oppure si può praticare sport?
Come prima cosa, una volta ottenuto un test positivo di gravidanza (congratulazioni!) io consiglio di sospendere l'attività fisica. Ma solo finchè non si effettua la prima visita dal ginecologo e si effettua la prima ecografia. Una volta verificato che la gravidanza non ha nessun tipo di problematica e si ha l'ok del ginecologo, si può tranquillamente proseguire con l'attività fisica. 

Tralasciando gli esempi della Allison e della Powell, che sono atlete preparate e che si allenano quotidianamente più ore al giorno (e quindi arrivano ad affrontare la gravidanza con un certo grado di preparazione), vediamo quali sport si possono praticare in dolce attesa.

Sicuramente escludiamo quelli "pericolosi", da contatto, con rischi di caduta. Quindi no a sci, boxe, kick boxing, immersioni, equitazione, ecc...
Sono da evitare, inoltre, gli sport come la corsa e i salti, in quanto favoriscono le contrazioni uterine. 
Mentre sono consigliati gli sport più dolci come nuoto, yoga, aquagym, camminata, cyclette (o bicicletta, tranne negli ultimi mesi di gravidanza), pilates. 

I benefici dello sport in gravidanza sono sia psicologici che fisici, essendo anche di aiuto alla preparazione per il parto. 
L'importante è non strafare e rivolgersi sempre al proprio ginecologo per qualsiasi dubbio. 

5 commenti:

  1. Chris lo conosco dai programmi di real time, non sapevo fosse sposato, fossi sua moglie non so se spererei di fare ore tutti i giorni di esercizi ;)
    Credo che la gravidanza sia unn periodo delicato, che solo il medico può dire caso x caso cosa si può o non può fare, ma un po di esercizio può sempre e solo fare bene..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io penso che troppo spesso la gravidanza viene vista come una malattia, una cosa invalidante. Certo, ci sono casi in cui bisogna e si deve stare a riposo, in fondo il bimbo prima di tutto. Ma quando si sta bene, si dovrebbe proprio fare attività fisica.
      Personalmente per le prime due gravidanze non ho fatto nulla, non lo facevo nemmeno prima e ho preso le classiche scuse delle voglie per bittarmi su qualsiasi cosa da mangiare.
      Da poco ho scoperto di essere nuovamente incinta e ieri, dopo aver fatto la visita e l'ecografia, la ginecologa mi ha detto che posso tranquillamente proseguire con l'attività fisica, purché fatta con criterio. Insomma, niente scalate! Scherzi a parte, sostituirò la corsa con la camminata o con la bicicletta, farò pesistica per le braccia e esercizi mirati per la gravidanza.

      Elimina
    2. Brava nadia e auguri x la nuova gravidanza!! :D ho letto che se una continua a fare attività fisica (ovviamente adeguata) poi si ritorna in forma prima dopo il parto, e che può anche aiutare durante la gravidanza contro le voglie e i dolori...
      Una volta su real time a "non sapevo di essere incinta" una appunto credeva solo di essere ingrassata e ha iniziato a correre, una volta partorito la dottoressa ha detto che nonostante non avesse fatto cure prenatali o assunto integratori apposta aveva compensato grazie all'attività fisica....
      Tienici aggiornate sulla gravidanz, bacio!

      Elimina
  2. Come benefici, so che aiuta anche per il diabete gestazionale. Chi pratica sport in gravidanza è meno soggetta. E poi si dice che così si è anche meno soggette alla depressione. Se aiuta a tornare in forma dopo il parto, te lo dirò a giugno! Io sarò sottoposta nuovamente a cesareo e credo mi possa aiutare a riprendermi più velocemente. O per lo meno, lo spero!

    RispondiElimina
  3. Credo che stare dietro a tre bambini sia già una bella palestra! O.o
    Se riesci a contenerti nel cibo riuscirai a essere in forma, xke non e' vera la storia che bisogna "mangiare x 2" eh ;)

    A ne preoccuperebbe solo la schiena, che già e' sotto sforzo x il peso della pancia, con l'attività fisica anche solo camminare non la vai a sacrificare troppo?

    RispondiElimina