Pagine

lunedì 2 dicembre 2013

15 trucchi per sopravvivere agli attacchi di fame

Una delle cose più terribili che succede quando si è a dieta - e sopratutto agli inizi - è dover resistere agli attacchi di fame!
Sono terribili e, a volte, dover opporsi ai morsi della fame è una vera e propria tortura.
In quei casi, si hanno solo due opzioni: o addentare qualche snack salutare come verdura cruda o frutta, oppure ricorrere a qualche piccolo trucco per ingannare il proprio corpo.

Funzionano? Solo provandoli possiamo scoprirlo! Io, comunque, ve ne elenco qualcuno!
1) Bere acqua. Si sa, idratarsi è molto importante. Ma quando la fame fuori orario comincia a farsi sentirsi, un buon bicchiere di acqua può dar tregua. E' un trucco che si può usare anche prima del pranzo e della cena, visto che riduce lo spazio all'interno dello stomaco.

2) Masticare chewngum, preferibilmente senza zucchero. Tenendo occupata la mascella, inganniamo la nostra mente e il nostro corpo, che crede che la masticazione sia dovuta all'ingestione di cibo.

3) Dormite. Se ne avete la possibilità, fate un riposino. Quando ci si sveglia si ha meno acido nello stomaco e, di conseguenza, si ha meno fame. Quindi, se siete tentati di aprire frigo o dispensa e buttarvi sulla prima cosa che capita, addormentatevi! E vi sveglierete meno affamati.

4) Mangiate poco ma spesso. Distribuite le calorie giornaliere che vi sono consentite nell'arco di tutta la giornata, in 5 o 6 pasti: colazione, spuntino, pranzo, spuntino, cena e spuntino. Il metodo più sicuro per non avere fame, è proprio avere lo stomaco sempre pieno!

5) Riducete l'apporto di carboidrati. I carboidrati si trasformano in zuccheri e stimolano l'insulina del proprio corpo, innescando così un circolo vizioso. Quindi riducetene l'apporto giornaliero, senza, tuttavia, eliminarli del tutto.

6) Aumentate l'assunzione di fibre. I cibi ricchi di fibre sono gli alleati di chi è a dieta: infatti, riempiono lo stomaco velocemente e mantengono la sensazione di sazietà a lungo.

7) Non saltate la colazione. E' risaputo che è il pasto più importante della giornata. Serve a far carburare e ad arrivare ai pasti successivi non troppo affamati. L'ideale è seguire l'aforisma: colazione da re, pranzo da principe e cena da povero.

8) Mangiate più uova. Avendo un basso contenuto di grassi  ed essendo ricche di proteine, le uova sono adatte anche come spuntino. Per chi ha problemi di colesterolo, basta eliminare il tuorlo.

9) Bevete aceto. Alcune persone dicono che bevendo due cucchiaini di aceto di mele prima dei pasti, si sentono meno affamate.

10) Fate esercizio fisico. Anche se bruciare calorie rende più affamati, spesso, complice l'adrenalina post attività fisica, non si avverte subito la sensazione di fame. Quindi, passeggiare o praticare jogging può rivelarsi, oltre che un toccasana per il fisico e per la mente, un ottimo modo per arrivare al pasto successivo senza sgarrare.

11) Tenetevi impegnati. Uno dei motivi per cui ci si butta sul cibo è l'essere annoiati. Star sbattuti sul divano, a far niente, non aiuta chi è a dieta. Quindi impegnati, trovatevi un hobby o uscite. In questo modo la mente non penserà al cibo.

12) Evitate l'alcol. Oltre ad avere molte calorie, le bevande alcoliche portano al circolo vizioso bevo -> mangio -> bevo portandoci ad esagerare con le porzioni.

13) Evitate la caffeina. Alcuni pensano che la caffeina sia un soppressore dell'appetito. Tuttavia, così come avviene con gli zuccheri, porta ad avere più fame di prima. Quindi meglio optare per l'acqua o una tazza di tisana/tè verde.

14) Mangiate lentamente, masticando piano e a lungo. E' un modo per sentirsi sazi e ingannare la mente, che pensa di aver mangiato più di quanto avete realmente ingerito.

15) Imparate a gestire lo stress. Perchè si sa, quando si è stressati, la prima cosa nella quale si cerca conforto è proprio il cibo. Certo, è più facile a dirsi che a farsi, ma non è impossibile.

Saranno trucchi validi? Ne avete mai provato almeno uno?
A voi la parola!

2 commenti:

  1. Masticare il cauciu aiuta... Io mangio x noia spesso quindi tenersi impegnati (anche facendo sport) e' quello che funziona di più su di me.. E the e tisane a volontà, riempiono e in più non si rischia di essere disidratati (che ho letto che il corpo va in "risparmio energetico" e quindi trattiene tutto invece di usarlo come carburante).. E là storia dei carboidrati e' vera: dopo che ho mangiato là pasta ho ancora fame! Quindi mangio molta verdura durante i pasti così mi senti più sazia ;)
    Ma dormire non funziona a me, dopo che faccio unn riposino mi sveglio con una voglia matta di dolce o.O

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao carissima! Anch'io di solito vado di acqua, tisane... Ma le nausee non sono molto d'accordo! Così ultimamente ripiego sui mandarini! Per quanto riguarda i sonnellini, ho provato l'altro ieri: risultato? Mi sono solo svegliata tutta rincoglionita! Ahahahah

      Elimina