Pagine

lunedì 28 aprile 2014

Muore a 32 anni per dimagrire: condannato per omicidio colposo il personal trainer

Ieri sera mi sono imbattuta in un articolo triste. Uno di quelli che ti fa riflettere, che ti lascia un pò così...

Ma prima, piccolo riassunto dei fatti.
Ivrea, 2010.
Monica, una mamma 32enne, di professione infermiera, 98 chili, decide di voler/dover perdere peso. E vuole perderli il più in fretta possibile.
Le capita sotto mano uno di quei depliant pubblicitari accattivanti, di quelli che ti promettono quasi il miracolo. Senza prendere farmaci strani, pastiglie o bibite, un nuovo centro estetico che ha appena aperto in un centro commerciale della zona propone il suo segreto per dimagrire velocemente: jogging, prodotti naturali e sedute di sauna.



Alla quinta seduta qualcosa non va nel verso giusto. Monica si sente male. E malgrado l'intervento del 118, muore.
A questo punto la famiglia sporge denuncia nei confronti dell'allenatore, portandolo in Tribunale.
Il risultato è una condanna per omicidio colposo e un risarcimento di 125.000,00 €.

Ora viene la parte che più mi ha colpita.
Nel corso del processo sono emersi i motivi per cui Monica si è sentita male. A parte il fatto che il PT in realtà non aveva nessun tipo di qualifica e, quindi, esercitava abusivamente la professione, il piano che aveva studiato per lei era da matti: pesanti sedute di jogging su tapis roulant seguite da 3 ore (o più) di sauna.

Di fronte a questo il cuore di chiunque avrebbe ceduto e non credo che bisogna essere un personal trainer certificato per rendersene conto.

Girovagando per gruppi e blog mi rendo conto che troppo spesso il corpo viene sottovalutato.
Si eliminano cibi e nutrienti importanti pur di vedere l'ago della bilancia scendere, si sceglie la dieta che ti fa perdere il più possibile in meno tempo, si ricorrere a digiuni, pastiglie, bibite sostitutive dei pasti... qualsiasi cosa pur di perdere.

Ma non siamo macchine che una volta rotte si possono aggiustare o sostituire.
Siamo essere umani. E certi comportamenti portano a perdere ben più di qualche chilo. Come in questo tristissimo caso.

4 commenti:

  1. Cavolo! Ma là donna non sentiva che stava male? Cioe io dopo un quarto d'ora di sauna sverrei ma xkè ho là pressione bassa, ma chiunque anche senza problemi dopo 3 ore di sauna capisce che non va bene!

    Io posso raccontare l'esperienza di una mia amica che si e' rivolta a un centro che si chiama NaturHouse che promette come da cartellone pubblicitario "dimagrire mangiando"..là mia amica 160cm scarsi x 6ckg viene ritenuta normo peso secondo il bmi, quindi (non so bene su che parametri) gli dicono che ha un kg di ritenzione idrica da perdere e gli danno delle fialette da prendere tutti i giorni alla modica cifra di un centinaio d'euro a confezione (non ricordo xo quanto durasse una confezione), dopo un mese ovviamente non ha perso un etto ma al centro gli dicono di continuare xkè e' difficile smuovere quell' acqua..va beh, in breve capisce che non serve a niente, si iscrive in palestra e segue un corso 2-3 volte a settimana e sua madre inizia a fargli piatti più leggeri, dopo un mese guarda caso ha perso due kg ma visivamente sembra già molto più diversa..
    E' saltato fuori (abito in un piccolo paese) che là titolare del centro x essere cosi magra non fa uso di strane fiale ma fa uso di cocaina (che si sa, e' anoressizzante)..
    bello eh?

    L'unica x dimagrire e' mangiare meno e muoversi di più e' inutile! E' semplice e addirittura gratis (se uno ha tempo può evitare là palestra e farsi un giro in bici o a piedi, o correre), niente di astrofisico e ci guadagna là salute oltre che l'estetica..

    Lo capiranno prima o poi anche gli altri??

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda Raki, io oggi sono davvero allucinata. Sono iscritta ad un gruppo FB dove oggi mi pare il giorno della pazzia: gente che parla di tisanorreica, di naturhouse, di pillole giorno e notte, chi più ne ha più ne metta. Poi gente che chiede come perdere 13 kg in due mesi, chi 10 in 40 giorni... Non so più cosa dire, davvero!

      Elimina
    2. Hahahahaha anche io iscritta a una pagina fb gestita da una dietologa che ogni giorno pubblica post su un cibo diverso, un giorno ha pubblicato le proprietà dell'aceto di mele (l'ho scoperto grazie a mia nonna io!) E tra i primi commenti non mi leggo "e' vero che fa dimagrire?" Oddio no te prego!! si si mangiati tre etti di pasta e una fiorentina e una fetta di sacher e poi bevi un bicchiere di aceto di mele, domani sarai già 5kg in meno! ;)

      Cmq mi sa che sono tutti affetti dalla sindrome "oddio fra un mese e' estate e i pantaloncini non mi stanno più!" Come se l'estate non arrivasse ogni anno.. Quindi sono più alla ricerca di qualcosa che li faccia sentire belli quella settimana al mare più che alla ricerca di qualcosa che faccia bene alla loro salute sempre..

      Elimina
    3. Io rimango basita. A volte penso che siano scherzi perchè certe domande sono cosi assurde che non sembrano vere! Poi naturalmente tu ti impegni, dai consigli sensati, spieghi, argomenti... Arriva la cretina di turno che spara la sua cazzata e tutti che gli vanno dietro! Ti fan cascare le braccia, davvero. Ma non per altro, ma perchè vedi proprio che mancano le basi del collegamento al cervello. La voglia di dimagrire offusca completamente certe persone! Tu mi dici l'aceto di mele... Ma oggi si parlava anche di bacche di goji, di semi di lino, di acqua e limone, di tisane... Come dici te, abbuffati pure poi ti mangi/bevi queste 4 cose e ti svegli magra come un'anoressica! La cosa assurda è che pensavo, con questa storia, di far riflettere... E invece è stato uno scatenamento al contrario!

      Elimina