Pagine

mercoledì 30 aprile 2014

Thera Band o Fit Band: la fascia elastica per l'allenamento

Era un pò che gli facevo il filo.
E finalmente, un paio di settimane fa, mi sono decisa. Ho comprato la Fit Band (Domyos).
L'ho fatto perchè volevo proseguire con esercizi di tonificazione, eliminando pesistica e manubri vari (visto che ora ho un bel pancione e tutto risulta più difficile).

Si tratta di una fascia elastica molto versatile visto che la si può usare per allenare quasi tutte le parti del corpo: braccia, addominali, glutei, gambe... Gli esercizi sono molteplici.

lunedì 28 aprile 2014

Muore a 32 anni per dimagrire: condannato per omicidio colposo il personal trainer

Ieri sera mi sono imbattuta in un articolo triste. Uno di quelli che ti fa riflettere, che ti lascia un pò così...

Ma prima, piccolo riassunto dei fatti.
Ivrea, 2010.
Monica, una mamma 32enne, di professione infermiera, 98 chili, decide di voler/dover perdere peso. E vuole perderli il più in fretta possibile.
Le capita sotto mano uno di quei depliant pubblicitari accattivanti, di quelli che ti promettono quasi il miracolo. Senza prendere farmaci strani, pastiglie o bibite, un nuovo centro estetico che ha appena aperto in un centro commerciale della zona propone il suo segreto per dimagrire velocemente: jogging, prodotti naturali e sedute di sauna.


martedì 22 aprile 2014

Banana Girl: quando la dieta diventa estremismo

Se dovessi fermarmi ad analizzare tutte le diete e pseudo-diete più assurde che siano mai state inventate, non ne verrei a capo.
Insomma, si sa. Ogni giorno è buono per veder nascere la dieta del momento. Ed oramai non dovrei stupirmi più di niente.
Ma questa ragazze, potrebbe proprio entrare nella top 10 (o addirittura top 5) delle diete più sconvolgenti che siano mai esistite.

Prendete una ragazza trentenne, australiana, con un passato di disturbi alimentari, dall'anoressia alla bulimia.
Aggiungete un blog e tutti i vari profili instagram, facebook, twitter, flickr, youtube - e chi più ne ha più ne metta - con follower al seguito.
Cosa otteniamo?

martedì 8 aprile 2014

In forma dopo il parto cesareo

Uno dei rimpianti più grandi che ho è quello di non aver potuto partorire le mie figlie naturalmente.
La prima per via di sofferenza fetale, la seconda perchè troppo ravvicinata alla prima e, così, anche la terza nascerà con un cesareo.

Questa è una cosa che mi mette ansia, che non vivo bene. Con la prima non è andata tanto male: primo taglio, 25 anni... ripresa veloce.
Con la seconda, proprio per via del poco tempo passato dal precedente, sono stata malissimo: molti dolori, ripresa molto lenta...
Insomma, io i cesarei li tollero poco e mi sono toccati!



In vista del prossimo, cerco di correre ai ripari. Mi alleno molto - dipende dalle settimane, ma il minimo sono 3 allenamenti, arrivando al massimo a 5 - per almeno 1 ora.
Questo perchè penso che arrivare ad un operazione come il cesareo con un addome allenato favorisca la ripresa e la guarigione. Oltre, naturalmente, ad avere i suoi vantaggi nel corso della gravidanza.
Il peso della pancia viene sostenuto maggiormente in modo naturale dalla fascia addominale, ad esempio.

lunedì 7 aprile 2014

Runner Cardio: il nuovo orologio GPS di TomTom senza fascia toracica

Dopo i primi due modelli lanciati sul mercato l'autunno scorso - Runner e Multisport - questa primavera è tempo di novità in casa TomTom.
E per tutti gli sportivi, esce Runner Cardio, con una nuovissima tecnologia che permette di monitorare il proprio battito cardiaco senza l'utilizzo della fascia toracica durante l'attività fisica.

martedì 1 aprile 2014

Gravidanza e aumento di peso: quanto è giusto ingrassare?

La gravidanza è un periodo molto delicato e l'alimentazione è senz'altro uno dei punti fondamentali dei 9 mesi di gestazione.
Infatti, per far in modo che il feto si sviluppi al meglio, la madre deve alimentarsi in modo corretto con una dieta ricca, varia, che apporti tutte le sostanze nutritive fondamentali.
Questo, però, non vuol dire che bisogna mangiare ad ogni ora del giorno e della notte, qualsiasi cosa passi per la testa e/o mangiare per due.



In media - ma ogni gravidanza è a sè e bisogna sempre calcolare lo stato iniziale della madre - la crescita ponderale giusta si aggira tra i 9 e i 13 kg. Più della metà di questo aumento è dovuto ad utero, feto, placenta e liquido amniotico. Il resto è caratterizzato da un maggior volume di sangue e dalle riserve di grasso necessarie poi per l'allattamento.