Pagine

lunedì 23 marzo 2015

Allenarsi con il sole è meglio

Che il sole influisca sull'umore non è una novità.
D'inverno siamo tutti molto pigri, svogliati, assonnati e alla ricerca di conforto casalingo.

Ma quando il cielo è limpido ed il sole splende si è più felici, più allegri, più ottimisti e più motivati.
Anche per quanto riguarda l'attività fisica.
Personalmente a me viene una carica pazzesca, una voglia di correre di correre irrefrenabile.


E sul sito q.equinox.com il Dott. Phyllis Zee del Center for Sleep & Circadian Biology della Northwestern University di Chicago spiega: "La luce è un segnale molto, molto potente per il cervello. Ed è una cosa del tutto normale: noi viviamo seguendo un ciclo giorno-notte che influenza i nostri ritmi circadiani e regola le nostre performance."
Come a dire che quando siamo svegli i nostri muscoli sono più preparati al movimento rispetto ai periodi di riposo. Quindi allenarsi sotto al sole contribuisce a migliorare il livello energetico e, conseguentemente, la prestazione.

Oltre a questo vantaggio, la luce del sole offre la vitamina D - essenziale per l'assorbimento del calcio -  necessaria al nostro corpo: sono sufficienti 20 minuti al giorno di luce naturale per raggiungere la quota giornaliera di cui ha bisogno l'organismo.

Al tramonto, invece, si possono praticare discipline più tranquille, che richiedono meno energie rispetto al jogging, come ad esempio pilates e/o yoga. 
Che oltre ad aiutare il rilassamento muscolare, si rivelano un'ottima alleata per ritrovare uno stato di benessere psicologico ottimale.

Nessun commento:

Posta un commento